Logo-RP-News-trasp
Lavoro

Dopo 70 anni addio al catalogo cartaceo di IKEA

Il catalogo proseguirà con le pubblicazioni online

di Andrea Ottomanelli

80 visualizzazioni

3 MIN DI LETTURA

Il catalogo IKEA ha un'eredità fenomenale di 70 anni. Nel corso degli anni è diventata una pubblicazione iconica e amata ed è stato un importante fattore di successo per IKEA raggiungere e ispirare molte persone in tutto il mondo con soluzioni e prodotti per l'arredamento della casa. Ma i tempi stanno cambiando. IKEA è diventata più digitale e accessibile mentre abbraccia nuovi modi per connettersi con più persone. Il comportamento dei clienti e il consumo dei media sono cambiati e meno persone leggono il Catalogo IKEA oggi rispetto agli anni passati. Inter IKEA Systems B.V., il franchisor mondiale di IKEA, ha quindi preso la decisione emotiva ma razionale di concludere rispettosamente la carriera di successo del Catalogo IKEA e guardare al futuro con entusiasmo.

“Sia per i clienti che per i colleghi, il Catalogo IKEA è una pubblicazione che porta molte emozioni, ricordi e gioia. Per 70 anni è stato uno dei nostri prodotti più unici e iconici, che ha ispirato miliardi di persone in tutto il mondo. Voltare pagina con il nostro amato catalogo è emozionante ma razionale. Il consumo dei media e il comportamento dei clienti sono cambiati e IKEA sta già aumentando gli investimenti digitali mentre i volumi e l'interesse per il catalogo sono diminuiti ", afferma Konrad Grüss, amministratore delegato di Inter IKEA Systems B.V.

La vita a casa non è mai stata così importante. Negli ultimi anni IKEA ha testato nuovi formati e modi per distribuire il contenuto del Catalogo IKEA. Nella decisione di dire addio al Catalogo IKEA sono state raccolte e prese in considerazione molte conoscenze e approfondimenti, sia dei clienti che dei rivenditori IKEA. È anche chiaro che il contenuto ispiratore dell'arredamento per la casa è il luogo in cui avviene la magia, e IKEA continuerà a ispirare e aiutare le persone a pianificare le loro esigenze e i loro sogni a casa con strumenti nuovi ed esistenti.
"Negli ultimi anni, IKEA ha trasformato molti aspetti di come raggiungere e interagire con i nostri clienti, per incontrare i clienti ovunque si trovino. Ora il lavoro continuerà ora ad ampliare nel miglior modo possibile le conoscenze, i prodotti e le soluzioni IKEA in materia di arredamento per la casa, per ispirare molte persone attraverso modi, canali e formati esistenti e nuovi ", afferma Konrad Grüss.
La decisione di dire addio al Catalogo IKEA va di pari passo con la continua trasformazione di IKEA per diventare più digitale e accessibile. L'anno scorso le vendite al dettaglio online di IKEA sono aumentate del 45% in tutto il mondo, IKEA.com ha accolto più di quattro miliardi di visite e, allo stesso tempo, IKEA ha migliorato i servizi digitali e lanciato nuove app per una migliore esperienza IKEA, ovunque i clienti incontrino il marchio IKEA.
IKEA onorerà e celebrerà la fantastica storia del Catalogo IKEA. In omaggio, durante l'autunno del 2021, IKEA metterà a disposizione dei clienti nei negozi un libro, pieno di grande ispirazione e conoscenza dell'arredamento per la casa. Detto questo, l'amato Catalogo IKEA come lo conosciamo oggi non continuerà.
5 fatti sul catalogo IKEA:

  • 1951: lo stesso Ingvar Kamprad crea il primo catalogo IKEA e la prima copertina del catalogo presenta la poltrona MK con rivestimento marrone. Stampato e distribuito in 285.000 copie nella parte meridionale della Svezia, 68 pagine. In svedese.
  • 1998: Primo catalogo "IKEA at office" disponibile su Internet, che era un'edizione speciale che mostrava solo mobili per aziende / uffici. L'ambizione quest'anno era di presentare l'intero catalogo online, ma a causa della complessità dei sistemi IT il lancio è stato posticipato.
  • 2000: lancio della versione cartacea e digitale del catalogo IKEA.
  • 2001: L'e-commerce viene lanciato per la prima volta nella storia di IKEA, in Svezia e Danimarca.
  • 2016: nel suo anno di punta, il Catalogo IKEA è stato distribuito in 200 milioni di copie, in 69 versioni diverse, 32 lingue e in più di 50 mercati.

©RIPRODUZIONE RISERVATA ANCHE SE PARZIALE

Leggi tutto
Devi essere loggato a myRadioPanetti per commentare
Articolo di
Andrea Ottomanelli
Andrea Ottomanelli
Si parla di
CatalogoIKEA
Accessibilità

Attenzione La modifica rimarrà salvata nel browser. Sarà possibile tornare alla dimensione originale digitando sul tasto centrale.

Salva
Salva su myRadioPanetti