Logo-RP-News-trasp
Questo articolo non è più aggiornato da almeno 8 mesi perciò verifica le informazioni che vi sono contenute in quanto potrebbero essere obsolete.
Cronaca

Tutte le nuove misure contro il COVID-19

Calabria, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta sono le regioni "rosse", Puglia e Sicilia le "arancioni" e il resto gialle

di

188 visualizzazioni

4 MIN DI LETTURA

Palazzo Chigi, 04/11/2020 – Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha illustrato in conferenza stampa le nuove misure per fronteggiare l’emergenza da Covid-19 contenute nel Dpcm 3 novembre 2020. - Foto di Filippo Attili

Nella serata di mercoledì 4 novembre, il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha illustrato in conferenza stampa le nuove misure per il contrasto e il contenimento dell'emergenza da Covid-19 contenute nel Dpcm del 3 novembre 2020 e in vigore dal 6 novembre.
Il nuovo Dpcm individua tre aree: gialla, arancione e rossa corrispondenti ai differenti livelli di criticità nelle Regioni del Paese.

Continua dopo

LEGGI ANCHE 
Tutte le nuove misure contro il COVID-19

Cronaca

Italia divisa in tre zone, il testo del DPCM

Il presidente Giuseppe Conte questa notte ha firmato il nuovo DPCM

di Andrea Ottomanelli

Nello specifico nell'area gialla sono attualmente ricomprese: Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Province di Trento e Bolzano, Sardegna, Toscana, Umbria, Veneto.
Nell'area arancione: Puglia, Sicilia.
Nell'area rossa: Calabria, Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta.

Come ha spiegato il Presidente durante il suo intervento, l'assegnazione di queste categorie di rischio potrà essere suscettibile a cambiamenti nel corso dell'evoluzione della curva epidemica, e sarà sempre ad essa adeguata e proporzionata. L'inserimento delle Regioni nelle diverse aree, con la conseguente, automatica applicazione delle misure previste per quella fascia, avverrà con ordinanza del Ministro della Salute e dipenderà esclusivamente dal coefficiente di rischio raggiunto dalla Regione. I coefficienti vengono determinati secondo criteri di oggettività attraverso la combinazione dei diversi parametri all'esito del monitoraggio periodico effettuato congiuntamente dall'Istituto Superiore di Sanità, dal Ministero della Salute e dai rappresentanti delle Regioni e condiviso con il Comitato tecnico scientifico.

Il Presidente Conte ha poi annunciato un nuovo decreto legge che consentirà la pronta erogazione di nuovi indennizzi agli operatori economici colpiti da queste nuove misure restrittive.

Nell'area gialla è previsto il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute, con la raccomandazione di non spostarsi se non per motivi di salute, lavoro, studio, situazioni di necessità. Per i centri commerciali è prevista la chiusura nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno mentre mostre e musei sono sempre chiusi. Il Dpcm introduce poi la didattica a distanza per le scuole superiori, fatta eccezione per gli studenti con disabilità e in caso di uso di laboratori; mentre è prevista la didattica in presenza per scuole dell'infanzia, scuole elementari e scuole medie. Sono chiuse anche le università, salvo alcune attività per le matricole e per i laboratori. Per quanto concerne il trasporto pubblico è prevista una riduzione dei passeggeri fino al 50%, ad eccezione dei mezzi di trasporto scolastico. Le attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine sono sospese. Per bar e ristoranti è prevista l'interruzione della somministrazione in sede dalle 18 mentre resta consentito l'asporto fino alle ore 22 e per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema. Restano aperti i centri sportivi.

Nell'area arancione è previsto il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute, con la raccomandazione di non spostarsi se non per motivi di salute, lavoro, studio, situazioni di necessità e sono vietati gli spostamenti in entrata e in uscita da una Regione all'altra e da un Comune all'altro, salvo comprovati motivi con la raccomandazione di evitare spostamenti non necessari nel corso della giornata anche all'interno del proprio Comune. Bar e ristoranti sono chiusi 7 giorni su 7 mentre resta consentito l'asporto fino alle ore 22 e per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. Per i centri commerciali è prevista la chiusura nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno mentre mostre e musei sono sempre chiusi. Per quanto concerne il trasporto pubblico è prevista una riduzione dei passeggeri fino al 50%, ad eccezione dei mezzi di trasporto scolastico. Le attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine sono sospese (anche nei bar e nelle tabaccherie). Per bar e ristoranti è prevista l'interruzione della somministrazione in sede dalle 18 mentre resta consentito l'asporto fino alle ore 22 e per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema. Restano aperti i centri sportivi.

Nell'area rossa è vietato ogni spostamento anche all'interno del proprio Comune, in qualsiasi orario, salvo che per motivi di lavoro, necessità e salute, sono di conseguenza vietati gli spostamenti da una Regione all'altra e da un Comune all'altro. Bar e ristoranti sono chiusi 7 giorni su 7 mentre resta consentito l'asporto fino alle ore 22 e per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. I negozi sono chiusi fatta eccezione per supermercati, beni alimentari e di necessità. Restano aperte edicole, tabaccherie, farmacie e parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. Chiusi i centri estetici. È prevista la didattica a distanza per la scuola secondaria di secondo grado, per le classi di seconda e terza media. Restano aperte, quindi, solo le scuole dell'infanzia, le scuole elementari e la prima media. Sono chiuse anche le università, salvo specifiche eccezioni.
Sono sospese tutte le competizioni sportive salvo quelle riconosciute di interesse nazionale dal CONI e CIP, così come sono sospese le attività nei centri sportivi. Resta consentito svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione e attività sportiva solo all'aperto in forma individuale. Sono chiusi musei e mostre, teatri, cinema, palestre, attività di sale giochi, sale scommesse, bingo (anche nei bar e nelle tabaccherie). Per i mezzi di trasporto pubblico è consentito il riempimento solo fino al 50%, fatta eccezione per i mezzi di trasporto scolastico.

La nuova autocertificazione

©RIPRODUZIONE RISERVATA ANCHE SE PARZIALE

Leggi tutto
Devi essere loggato a myRadioPanetti per commentare
Articolo di
Andrea Ottomanelli
Andrea Ottomanelli
Si parla di
CoronavirusDPCMGiuseppe Conte
Accessibilità

Attenzione La modifica rimarrà salvata nel browser. Sarà possibile tornare alla dimensione originale digitando sul tasto centrale.

Salva
Salva su myRadioPanetti
Altro di Cronaca
«Se n’è andato pacificamente», è morto il principe Filippo

Cronaca

«Se n’è andato pacificamente», è morto il principe Filippo

10 giugno 1921 - 9 Aprile 2021

09 Aprile 2021 - di Andrea Ottomanelli e Redazione RadioPanetti

“Vi chiedo solo di fare attenzione, ognuno per quello che può nel suo quotidiano.”

Cronaca

Decaro lancia l’appello “Vi chiedo solo di fare attenzione, ognuno per quello che può nel suo quotidiano.”

Con il mal di gola per un malanno di stagione, lancia l’appello anche ai più giovani

19 Marzo 2021 - di Array

Codacons chiede a Facebook di risarcire per  i problemi

Cronaca

Codacons chiede a Facebook di risarcire per i problemi

L’annuncio attraverso un comunicato stampa

19 Marzo 2021 - di Redazione RadioPanetti

Asl Bari, nessun caso nelle RSA dopo la campagna vaccinale

Cronaca

Asl Bari, nessun caso nelle RSA dopo la campagna vaccinale

“Siamo passati da 1500 casi nella fase più acuta della emergenza nel periodo compreso fra settembre e dicembre 2020 alla situazione attuale di assenza del virus in queste strutture più fragili ed esposte" spiega il dg dell'ASL Bari Antonio Sanguedolce

16 Marzo 2021 - di Andrea Ottomanelli

Vandali nella palestra della San Francesco, la DS: “Non ho parole per commentare. Solo tanta rabbia.”

Cronaca

Vandali nella palestra della San Francesco, la DS: “Non ho parole per commentare. Solo tanta rabbia.”

La palestra durante il lockdown fu sede per lo smistamento e l'organizzazione dei kit alimentari e farmaceutici per le famiglie in difficoltà

08 Febbraio 2021 - di Andrea Ottomanelli

In 15 comuni Pugliesi nuovi autobus urbani

Cronaca

In 15 comuni Pugliesi nuovi autobus urbani

Maurodinoia: "Continuiamo a migliorare il sistema trasportistico locale"

28 Gennaio 2021 - di Andrea Ottomanelli